Follia di Romano Fenati

sos moto Motohelp
SOS moto a Roma
27 agosto 2018
eicma 2018
Eicma 2018
5 ottobre 2018
follia romano fenati

Romano Fenati durante la gara di Moto2 del Gp Di San Marino tira deliberatamente la leva del freno del pilota Stefano Manzi che correva a 217 chilometri orari.

Questi sono i fatti, poche parole. Eppure si parla moltissimo dell’accaduto e come potrebbe essere altrimenti. Lo shock è stato forte e le reazioni sono state giustamente di condanna da parte di tutti gli addetti ai lavori. 

Ci ha provato la madre (ahi la Mamma…..) a difendere il figlio dichiarando che:

«Mio figlio è stato provocato ed è caduto in trappola. Manzi ha provato più volte a buttarlo giù e mi è dispiaciuto molto, visto che i due ragazzi saranno compagni di squadra nella prossima stagione. Ma devo ammettere che il suo gesto è stato sbagliato».

Noi crediamo che Romano Fenati ha compiuto il famoso gesto “inqualificabile” quello per cui ci ripensi e anche a distanza di giorni non riesci a darti una spiegazione logica per trovare una giustificazione.

Si ok le “scaramucce” si ok le provocazioni ma quando si parla di giocare con la vita delle persone, si parla di ben altra storia.

La nota positiva di questa faccenda è che non ci sono state conseguenze fisiche (se non lo spavento per l’accaduto) per il malcapitato Stefano Manzi.

Un’altra nota positiva è il distacco da Fenati (e ci mancherebbe) del mondo (tutto) del motociclismo.

Il ragazzo passa da essere una giovane promessa a (praticamente) smettere di correre in moto.

Infatti è notizia di ieri il licenziamento dal team attuale Marinelli Snipers e anche dal prossimo: quella Mv Agusta che aveva pensato a lui per il grande ritorno alle gare, ha dichiarato di non essere più interessata alle sue prestazioni. Di seguito il comunicato ufficiale:

“Al di là della bandiera nera in gara e della squalifica per due GP comminata dalla Direzione Gara – si legge nel comunicato ufficiale del team -, MV Agusta non intende essere rappresentata da Fenati per il 2019, l’anno che vedrà il ritorno della Casa varesina nelle massime competizioni sportive, in particolare nel Campionato Mondiale Moto2. Sarà perciò rescisso l’accordo tra MV Agusta Reparto Corse Forward Racing Team e il pilota Romano Fenati”. “In anni di sport non ho mai visto un comportamento così pericoloso – è il commento di Giovanni Castiglioni, presidente di MV Agusta -. Un pilota simile non rappresenta minimamente i valori del nostro marchio. Per questo non vogliamo che sia lui a riportare in pista MV Agusta nel Motomondiale”

Un’altra nota positiva è il distacco da Fenati (e ci mancherebbe) del mondo (tutto) del motociclismo.

Nonostante ciò cominciamo a leggere articoli come quello di Roberto Perrone su “Il Giornale” (eccolo qui http://www.ilgiornale.it/news/sport/fenati-paga-carriera-follia-freno-tirato-non-diventi-mostro-1574454.html ) che dice: “ Tutti sparano sul cinghialotto. Troppo facile, mi tengo le cartucce per i cinghiali veri che infestano non più solo le nostre campagne, ma anche le nostre città”.

Sinceramente, voi cosa ne pensate?